In un attimo

Ora che sei qui difronte, le parole non riescono a far muovere le labbra ma solo i miei pensieri. Quello che ti piace, quello che vuoi fare, quello che dovrò scoprire. Seguirti con lo sguardo è più facile per raggiungerti in ogni momento. Se ti perdo ti riprendo, perchè un corpo senza un cuore non può vivere e allora, cosa vuoi fare? Non c’è niente da capire basta solo saper amare senza finire in un bicchiere di vino. Posso scrivere ogni mio pentimento, ma la lettura del cuore lo sanno fare solo i tuoi occhi e allora non si può mentire. Tu voli nell’aria come una farfalla e allora devo rincorrerti come un bambino con il retino per acchiappare ciò che si vuole imitare. La notte posso starmene a riflettere o a contare le stelle, ma sorrido delle scene più belle, quelle con te. Ah, se non ti avessi incontrata non avrei potuto neppure immaginare ciò che sto vivendo. Poi ho capito che non ti potevo fermare e allora ho capito che dovevo imparare a volare. Faceva freddo e cominciai a contare le stelle ma non erano le mie, ma le tue e ti raggiunsi. Eccomi da te, ho seguito il tuo profumo e ho preso il mio cielo e poi l’ho unito con il tuo, anima mia. Ora posso prenderti per mano e andare lontano, potremo girare tutto il mondo, scoprire posti magnifici, sentire odori e suoni diversi, capire che la bellezza è racchiusa tutta nel tuo nome e poi, quando ti distrarrai, proprio in quell’attimo io ti fisserò e avrò visto tutto l’universo, avrò visto te.